Design green: ecco perché sceglierlo per arredare casa

design green

Per anni, l’idea di costruire e progettare spazi verdi era ritenuta popolare nei confronti di specifici gruppi di interesse, come gli agricoltori. Tuttavia, con il passare del tempo, si è iniziato a porre interesse anche nei confronti del design, con servizi in grado di seguire le tendenze più moderne, in grado di regalare ai nostri ambienti interni un’atmosfera naturale.

Uno dei valori più importanti di questo stile è la sostenibilità, ovvero adoperare elementi d’arredo presenti in natura, come la pietra e il legno, evitando di agire in maniera troppo diretta sul mondo che ci circonda.

Sono sempre più numerosi i consumatori che cercano di progettare interni sostenibili, puntando su piccoli accorgimenti che possono fare la differenza per tutelare l’ambiente.

Impariamo a sensibilizzare le pratiche discutibili per l’arredamento

Ci sono alcune abitudini aziendali che possono risultare discutibili, senza però pensare a come risolvere il problema.

Le più importanti aziende manifatturiere contano sul fatto che ogni consumatore punta a elementi accessibili e quindi economici, senza capire per quale motivo siano così convenienti.

Si tratta di una considerazione pericolosa per la nostra salute, poiché alcuni materiali possono contenere forma aldeide, una resina adesiva contenuta nei boschi, oppure la pentaBDE, una sostanza chimica impiegata come pesticida e che potremmo ritrovare nelle nostre dimore.

Chi desidera iniziare un progetto deve fare affidamento a persone competenti, capaci di analizzare a fondo ogni complemento d’arredo destinato all’arredamento.

Cerchiamo di capire quali marche scegliere e per quale motivo sarebbe opportuno preferirle ad altre.

lichene nordico

Design green per una comunità migliore

Le aziende che si occupano di design sostenibile cercano di garantire una grande semplicità dal punto di vista estetico.

Dal punto di vista residenziale, un designer cerca di concentrarsi sulla sostenibilità della casa, preservando tutte le risorse naturali più importanti.

Ci sono alcuni accorgimenti che potrebbero aiutarci a risparmiare sulle bollette, come ad esempio l’installazione di pannelli solari.

Molte società stanno cercando di adottare misure in grado di generare energia tramite fonti di energia alternative, chiedendo prezzi accessibili a tutta la comunità.

mobili ecologici

Design green tra forma e funzionalità

Il concetto di design sostenibile è iniziato circa vent’anni fa, anche se le polemiche riguardo l’estetica erano piuttosto varie.

Elementi come i pannelli solari o i sistemi di filtrazione dell’acqua piovana risultavano ingombranti e parecchio costosi; i tessuti impiegati vedevano pochissimi colori e gli elementi d’arredo biodegradabili erano difficili da trovare.

Tuttavia, oggi ci troviamo di fronte a soluzioni innovative e di facile acquisto.

In questo modo è possibile sfruttare al meglio ogni elemento senza occupare troppo spazio nella nostra casa.

Design sostenibile: ecco cosa consigliano alcuni esperti

Per chi desidera approcciarsi all’idea di design sostenibile dovrebbe tenere conto di alcune considerazioni suggerite da famosi designer internazionali, soprattutto valutando il fatto che l’interior design dovrà essere elegante ed ecologico.

Prima di tutto, non dimentichiamo di abbracciare la ventilazione trasversale per garantire un impatto positivo alle bollette di riscaldamento e raffreddamento.

Cerchiamo di riutilizzare nel migliore dei modi tutti gli elementi che già possediamo, evitando di sperperare denaro per qualcosa che già abbiamo.

Optiamo per le finestre rivolte a sud, in modo da catturare più calore possibile.

Se dobbiamo ristrutturare casa, scegliamo la soluzione meno dispendiosa che ci garantisca gli stessi risultati.

design ecologico

Arredamento green: i consigli da seguire per la nostra abitazione

Quando si parla di eco-design ci si riferisce a un progettazione e organizzazione della nostra casa in modo da renderla sostenibile per l’ambiente; inoltre, dovrà risultare confortevole per gli abitanti, prestando attenzione a stile ed estetica.

Ci sono tante idee per poter ottenere questi risultati, seguendo le più intriganti tendenze dell’interior design.

Se abbiamo deciso di puntare su questo tipo di stile, avremo quindi decido di salvaguardare l’ecosistema.

Puntiamo sull’isolamento termico della casa e sul riciclo delle risorse, acquistando complementi d’arredo privi di sostanze tossiche e biodegradabili con facilità una volta terminato il loro utilizzo.

Ovviamente, oltre alla possibilità di acquistare nuovi pezzi, potremo decidere di concentrare la nostra attenzione sul riciclo: basta usare molta fantasia e creatività per dare vita a nuovi oggetti moderni e funzionali.

Per dipingere le pareti, cerchiamo vernici atossiche, realizzate con acqua e inchiostri composti da cotone al 100% biologico.

Anche i mobili e i pavimenti in legno dovranno presentare la certificazione FSC con verniciatura atossica, in modo da evitare le emissioni di formaldeide.

Cerchiamo di evitare gli sprechi di corrente, sfruttando al massimo la luce naturale e lasciando liberi gli infissi, utilizzando i colori della natura per illuminare gli spazi.

Via libera a lampadine ecologiche o in grado di ricaricarsi grazie ai pannelli solari.

Se il legno ci appare troppo monotono e tradizionale, potremmo decidere di utilizzare del bambù per impreziosire i nostri ambienti, sia per quanto riguarda le pareti che il pavimento.

Per quanto riguarda i tessuti di tende e tovaglie, optiamo per quelli creati con fibre naturali ed ecologiche, possibilmente senza trattamenti chimici per la colorazione.

Per rendere la nostra casa ancora più green, potremmo decidere di realizzare un piccolo angolo dove far crescere delle erbe o degli ortaggi: in questo modo avremo cibo da consumare e le stanze vive e profumate.

Per decorare gli ambienti, scegliamo piante ornamentali in grado di purificare l’aria, come il ficus e la sansevieria.

Infine, cerchiamo di restaurare e riciclare oggetti che già abbiamo, ridipingendo vecchi mobili con vernici ecologiche.

Inoltre, possiamo cambiare l’utilizzo di un singolo oggetto, come trasformare un vecchio bancale in una base per un tavolo originale, creativo e sicuramente particolare.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e se vuoi lascia un commento in fondo alla pagina!

 

 

Cerchi idee e soluzioni progettuali? FACEHOME è INTERIOR DESIGN ONLINE!

 

Se hai bisogno aiuto e necessiti di consulenza su come arredare e/o ristrutturare il tuo immobile, con FACEHOME potrai ottenere un progetto personalizzato sviluppato dal nostro miglior professionista!

Vedrai, grazie alle nostre immagini in 3D fotorealistiche, come si presenteranno gli ambienti della tua "nuova casa" ancora prima di cominciare i lavori o di acquistare elementi e complementi d'arredo...

Il tutto ONLINE quindi senza eseguire un sopralluogo!

Guarda gli esempi dei nostri progetti e scegli il pacchetto che meglio rispecchia le tue esigenze... per qualsiasi informazione contattaci!

 

 

... ora una SORPRESA per te!

 

Ti piacerebbe ricevere via email periodicamente e GRATUITAMENTE buoni sconto, coupon, news per la casa, l'ufficio, il negozio e non solo?

Iscriviti alla nostra newsletter tramite il form sottostante e ottieni subito il primo coupon di sconto per gli acquisti di casa!

 

ISCRIVITI GRATIS in pochi secondi inserendo il tuo nome e la tua migliore email!

 

 

 

(le immagini contenute nell'articolo sono state reperite in rete, qualora le stesse andassero a ledere eventuali diritti di proprietà basterà comunicarcelo e provvederemo a rimuoverle oppure a citare come fonte il titolare di tali diritti)