Come arredare un terrazzo

arredare un terrazzo

Chiunque abbia la fortuna di avere un terrazzo nella propria casa non può fare a meno di arredarlo in maniera impeccabile, considerato il fatto che rappresenta una vera e propria estensione della propria dimora dove è possibile trascorrere piacevoli momenti all’aria aperta, soprattutto durante l’estate.

Quando la domanda è "come arredare un terrazzo", ciò a cui dovreste prestare maggiormente attenzione non è lo stile degli elementi d’arredo, ma la praticità, poiché devono essere in grado di resistere ad ogni tipologia di intemperia.

Il vostro terrazzo dovrà quindi essere funzionale e comodo, senza rinunciare alla bellezza.

Consigli su come arredare un terrazzo

Esiste una grande varietà di elementi d’arredo da inserire, ma prima di scegliere che cosa acquistare è necessario stabilire a che cosa realmente servano.

Per arredare un terrazzo in modo completo e funzionale, via libera a tavoli, sedie o panche, ma anche ombrelloni, sdraio, amache, ombrelloni, piante, coperture di vario tipo, barbecue fissi, piscine o vasche idromassaggio.

Il segreto è che tali articoli abbiano il giusto peso e la giusta grandezza, in modo che in caso di vento non volino via.

Per quanto riguarda piante e coperture, è possibile giocare con i colori e con le forme, poiché tali elementi possono essere utilizzati non solo per impreziosire il terrazzo, ma anche per proteggerlo dal vento e per impedire ai vicini di osservare ciò che state facendo.

Le coperture possono essere caratterizzate da tende solari o gazebo, mentre per quanto riguarda le piante spetterà solamente a voi la scelta, in base al vostro gusto estetico, ma tra le più accreditate troviamo l’ibisco, i lillà, l’ortensia, il lauroceraso, l’agrifoglio e il corpus sanguinea, poiché in grado di resistere all’inquinamento.

Arredare un terrazzo: mai sottovalutare la portata strutturale

Tuttavia per arredare un terrazzo senza problemi, dovrete tenere conto della portata strutturale del terrazzo stesso, poiché avere delle piante comporta anche avere dei vasi con della terra.

Questi elementi non sono leggeri e dovrete capire quanto peso è in grado di sopportare il vostro terrazzo.

Come fare? Richiedendo informazioni all’impresa costruttrice, la quale sarà sicuramente in possesso della documentazione contenente i calcoli delle strutture oppure rivolgendovi ad un ingegnere civile.

Solitamente, nella maggior parte dei casi, un terrazzo può portare fino a 600 kg e ci sono diversi metodi che possono aiutarci a gravare meno sul peso.

Ad esempio, potreste evitare di collocare vasi e contenitori eccessivamente pesanti nelle zone sporgenti e quindi meno resistenti: sistemateli in corrispondenza di pilastri e travi.

Optate per contenitori di plastica o di fibrocemento e preferite l’argilla espansa alla ghiaia.

come arredare un terrazzo

Arredare un terrazzo: vasi, sedie, tavoli, sdraio, amache, gazebo ed altri accessori

Per quanto riguarda i vasi, dovrete sceglierli in base alla loro funzionalità, alla resistenza nei confronti degli sbalzi termici, alle dimensioni e ai materiali: quelli più indicati sono il cotto, il legno, la plastica e il PVC.

Le sedie e i tavoli aggiungi potrebbero essere destinati a pranzi e cene all’aperto, mentre le panche e i dondoli per rilassarsi all’ombra.

Le sdraio, le amache o gli ombrelloni possono essere utilizzati per prendere il sole o per dormire all’ombra, così come le piscine o le vasche idromassaggio, perfette per rilassarsi al sole.

I gazebo e le tende solari possono risultare decisamente utili in caso di sole cocente, ma nonostante queste considerazioni è molto importante scegliere i materiali più adeguati.

Per le sedute, i tavoli, i dondoli, le sdraio e le panche è preferibile il legno, poiché in grado di resistere al sole senza troppi problemi, ma anche alla pioggia e all’umidità.

Quelli più consigliati sono di acacia, pino silvestre, larice siberiano e teak.

Quando si decide di arredare un terrazzo è fondamentale valutare gli spazi a disposizione, poiché se troppo piccolo non potremmo mai pensare di aggiungere elementi troppo ingombranti.

Per risparmiare o puntare l’attenzione sull’ecologia, si potrebbe pensare di riciclare o riutilizzare vecchi tavoli di legno, o realizzare nuovi complementi d’arredo in pallet rivestiti con tessuti speciali.

Ognuno di noi può decidere quali colori stiano meglio nel proprio terrazzo, ma nel caso in cui si decida di riprodurre una sorta di spazio esotico e caldo, ben vengano il giallo paglierino, l’arancione, il rosso, il beige e il marrone.

Anche gli accessori svolgono un ruolo significativo per l’arredo di un terrazzo: via libera a candele colorate, tovaglie decorate o ghirlande.

Ovviamente, non può mancare la giusta illuminazione, in modo da poter ricreare un’atmosfera accogliente e intrigante anche durante le ore serali.

Ottimi i punti luce diretti verso il pavimento, ma indicate anche lanterne e sistemi d’illuminazione ricaricabili con luce solare.

Per quanto riguarda le fibre dei mobili da utilizzare su un terrazzo, via libera a quelle sintetiche e naturali che dovranno essere coperti in caso di brutto tempo e non dovranno essere esposti al sole diretto: rattan, smidollino, vimini, giacinto d’acqua e cocco/banano.

Potrebbero interessarti:

- Consigli pratici per Arredare Giardini, Terrazze e Balconate

 


Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e se vuoi lascia un commento in fondo alla pagina!


Unisciti a FaceHome!

Ti piacerebbe ricevere via email periodicamente e GRATUITAMENTE buoni sconto, coupon, news per la casa, l'ufficio, il negozio e non solo?

Iscriviti tramite il form sottostante e ottieni subito il tuo primo coupon di sconto per gli acquisti di casa!

 

Inserisci il tuo nome e la tua migliore email
(niente spam, lo odiamo quanto te)


(le immagini contenute nell'articolo sono state reperite in rete, qualora le stesse andassero a ledere eventuali diritti di proprietà basterà comunicarcelo e provvederemo a rimuoverle oppure a citare come fonte il titolare di tali diritti)