Tipologie di tende per interni

tende per interni

Le tende ricoprono una molteplice funzione all’interno della casa, non solo per proteggere gli spazi da occhi indiscreti e dalla luce, ma anche per decorare e arredare. Ebbene sì: tende e tendaggi devono essere considerate un vero e proprio complemento d’arredo estetico, destinato a rendere ogni ambiente più bello e particolare.

Potrebbe quindi essere un’idea vincente scegliere lo stile dei tessuti e delle decorazioni in base a quello della casa, ma esiste un’ampia gamma di tende per interni tra cui scegliere, di cui oggi vi parleremo nel dettaglio.

Consigli per scegliere le tende per interni

Se teniamo in considerazione i comuni tendaggi destinati alla luce solare, notiamo subito come sia importante scegliere il giusto colore, il tessuto e la consistenza, in modo da avere i risultati sperati dal punto di vista ottico.

Non solo: quando si scelgono delle tende per interni è molto importante fare una valutazione oggettiva, ovvero tenere conto dell’altezza del soffitto, delle luci presenti nello spazio, del numero di aperture presenti, del tipo di infissi, dei possibili difetti che desiderate coprire e della destinazione d’uso.

Ogni padrone di casa dovrà decidere se la tenda serve esclusivamente a coprire gli infissi presenti per creare una sorta di continuità tra le pareti oppure per essere integrata al resto dell’arredamento.

Nel primo caso, è fondamentale valutare il tipo di apertura della finestra, con possibile presenza di cassonetti, elementi riscaldanti o tapparelle avvolgibili.

Inoltre, è molto importante tenere conto degli spazi che si avranno a disposizione sulle pareti, poiché è qui che andranno collocati bastoni e guide.

Se lo spazio non è sufficiente e l’infisso è dotato di un’apertura doppia, potreste optare per il tipo a vetro, indicato per cucine e bagni.

Vi basteranno un piccolo bastone che può essere esteso in metallo o plastica o incastrato con ganci a L: entrambe le tipologie possono essere fissate sul telaio senza troppi problemi.

Dal punto di vista più classico e tradizionale, troviamo sicuramente tende con sistema ad anelli e bastoni realizzati in legno o metallo.

Per garantire lo scorrimento della tenda è sufficiente accompagnarla con le mani, oppure sfruttando un sistema a carrucole.

tipologie tende per interni

Potrete fissare il bastone sia al muro che al soffitto, mentre per quanto riguarda i materiali potrete scegliere quelli migliori in base al colore e al design della vostra abitazione.

Interessante anche la variante arricciata, caratterizzata da binari e ganci che dovranno essere azionati a mano o tramite carrucole per sollevare la tenda.

Con questa variante è possibile aggiungere la mantovana, anche se la sua funzione è di carattere prettamente estetico.

Per chi desidera una via di mezzo tra questi due modelli, può optare per velette in legno o in cartongesso, spesso utilizzate negli hotel più moderni.

Parlando di vantaggi, quella arricciata ne presenta decisamente di più rispetto a quella con bastone: è infatti possibile avere il binario diritto oppure tondo sugli angoli, perfetto per coprire cassettoni ingombranti e antiestetici.

Chi ama lo stile moderno potrebbe scegliere i pannelli in tessuto larghi 60-90 centimetri; il tessuto dovrà avere un effetto teso e, di conseguenza, non deve essere eccessivamente sottile e morbido.

Questa soluzione può essere azionata sia con le mani che elettricamente e consente ai pannelli di spostarsi lato.

Esiste un altro tipo di tenda a pannello, caratterizzata da bande verticali che derivano dalla variante veneziana e sono costituite da pannelli o lamelle di circa 12 centimetri.

Anche qui il tessuto deve essere rigido, in P.V.C. oppure con della resina.

Parliamo ora della tenda a pacchetto, un’altra tipologia d’arredo per interni che prevede lo scorrimento verticale grazie a particolari fettucce e cordoni.

Grazie a questa soluzione sarà possibile filtrare la luce a seconda dei momenti della giornata, aumentandone o diminuendone l’intensità.

Come ultimo modello di tende per interni non possiamo non nominare quelle a rullo, che funzionano tramite una molla collocata all’interno del medesimo azionata tramite strappo con comando a catenella oppure a molla.

Come avrete visto, non ci sono limiti alla scelta delle tende migliori per la vostra casa, considerato il fatto che i modelli disponibili sono in grado di adattarsi ad ogni singola esigenza e gusto.

Spetta solamente a voi l’arduo compito di scegliere la migliore tipologia di tende per le vostre finestre, valutando la grandezza e le caratteristiche dei tessuti: anche questo elemento d’arredo può conferire alla stanza un’atmosfera accogliente e suggestiva.

 


Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e se vuoi lascia un commento in fondo alla pagina!


Unisciti a FaceHome!

Ti piacerebbe ricevere via email periodicamente e GRATUITAMENTE buoni sconto, coupon, news per la casa, l'ufficio, il negozio e non solo?

Iscriviti tramite il form sottostante e ottieni subito il tuo primo coupon di sconto per gli acquisti di casa!

 

Inserisci il tuo nome e la tua migliore email
(niente spam, lo odiamo quanto te)


(le immagini contenute nell'articolo sono state reperite in rete, qualora le stesse andassero a ledere eventuali diritti di proprietà basterà comunicarcelo e provvederemo a rimuoverle oppure a citare come fonte il titolare di tali diritti)