Arredare il Salone in Stile Eclettico

Arredare il salone in eclettico seguendo i consigli degli esperti è un’impresa creativa molto appassionante. Si tratta di scegliere arredo e complementi in contrasto tra loro, per epoche di appartenenza, per stile, per forma, per colore..., riuscendo, al di là degli scontri innescati, a riportare un equilibrio ed un’armonia percepibili ed apprezzabili.

Arredare il salone in stile eclettico è un’impresa che consente di dare libero sfogo alla creatività, che permette di circondarsi di arredo e complementi, con una presenza scenica così forte, da riuscire a rendere l’ambiente unico e speciale.

In un salone arredato in stile eclettico è possibile trovare l'insolito accanto all’ordinario, l'ornamentale accanto al minimal, il monocromatico accanto al multicolor, e soprattutto il classico accanto al moderno.

Riuscire a mantenere l’equilibrio, tra il classico e i suoi decori e il moderno e le sue linee nette e pulite, è il principale consiglio degli esperti dello stile eclettico.

Vediamo come mixare questi stili, attraverso la scelta di complementi da salone, in grado di conferire all’ambiente un tono esuberante, curato nel minimo dettaglio, eccentrico.

1) Un divano in pelle, Old Style, per definire in salone un’area relax di prestigio

Ciò che certo non può mancare in un salone arredato in stile eclettico è un elegante divano, ispirato allo stile classico, reso più moderno dal rivestimento in pelle e dai numerosissimi cuscini ornamentali sistemati sulla sua superficie, per riempire di colore e di vivacità l’ambiente generale.

Un esempio, il Divano Vinbtage Old Style – Chesterfielf, di Beliani.

Si tratta di un bellissimo divano in stile vintage, recuperato dal mondo classico e reso di grande attualità dalla particolare lavorazione della pelle ecologica.

arredare stile eclettico salone divano

Il rivestimento, infatti, di colore marrone sembra avere delle zone d'ambra e di luce, per cui si alternano sulla sua superficie venature chiare e scure, che conferiscono al divano un aspetto vissuto ed un grande charme.

Altre particolarità del modello sono: lo schienale con classiche impunture e bottoncini rivestiti in pelle; i braccioli ornamentali, che rievocano atmosfere del passato.

Un divano di ottima qualità, immagine di impatto, prezzo allettante.

2) Sei coloratissimi cuscini per rivestire di modernità il nostro divano classico, nel nostro salotto eclettico

Gli esperti dello stile eclettico amano utilizzare un divano come quello appena descritto, come base di un certo prestigio per cominciare a costruire il profilo eclettico del salone.

Il passo successivo, è infatti, rivestire la seduta di cuscini, coloratissimi, magari con trame preziose, per liberarsi dall’aura classica definita dal divano e contaminarla di moderno.

Fa al caso nostro il Set di 6 Cuscini, Modello KD008A di Top Finel.

Si tratta di 6 cuscini ornamentali, di forma quadrata, dimensioni 45x45 cm, con fodera in tessuto di cotone e lino, materiali di alta qualità.

I 6 cuscini hanno in comune i colori dominanti, ovvero il bianco e l’azzurro, poi si differenziano l’uno dall’altro, per le fantasie geometriche in cui si intrecciano queste due nuance.

arredare stile eclettico salone cuscini

Onde, frecce, labirinti, sono solo alcuni dei motivi decorativi dei cuscini di Top Finel. Si tratta di fantasie moderne e colorate, perfette per dare un forte sprint al divano del nostro salone in stile eclettico.

3) Per creare un altro contrasto esuberante in salone, una poltrona moderna da affiancare al divano in Old Style

Per rendere l'angolo relax del nostro salone eclettico ancora più esuberante, si potrebbe continuare a giocare di contrasti, affiancando al divano principale, in Old Style, una seduta decisamente moderna.

Potremmo optare per la Poltrona Design Lorraine di VidaXL.

Si tratta di una poltroncina in similpelle di colore bianco, imbottita e molto comoda, semplice e minimalista, caratterizzata da un design pulito e da forme squadrate. Le sue dimensioni: 71 cm di larghezza, per 54 cm di profondità, per 69 cm di altezza.

Un modello pratico e funzionale. Moderna ed essenziale. Una poltrona perfetta per creare un contrasto con il nostro divano da salone, sia in termini di stili che di colori.

arredare stile eclettico salone poltrona

Anche questa seduta può essere ravvivata con cuscini ornamentali, per completare il suo profilo in modo grintoso.

Arredare il salone in stile eclettico con il consiglio degli esperti può essere davvero utile. Consente di muoversi con destrezza tra stili diversi, consente di giocare di contrasti, di esaltare strutture, forme e colori diversi, evitando di cadere nell’effetto caos e garantendo l'armonia stilistica del salone e in generale di tutta la casa.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e se vuoi lascia un commento in fondo alla pagina!

 

 

Cerchi idee e soluzioni progettuali? FACEHOME è INTERIOR DESIGN ONLINE!

 

Se hai bisogno aiuto e necessiti di consulenza su come arredare e/o ristrutturare il tuo immobile, con FACEHOME potrai ottenere un progetto personalizzato sviluppato dal nostro miglior professionista!

Vedrai, grazie alle nostre immagini in 3D fotorealistiche, come si presenteranno gli ambienti della tua "nuova casa" ancora prima di cominciare i lavori o di acquistare elementi e complementi d'arredo...

Il tutto online quindi senza eseguire un sopralluogo!

Guarda gli esempi dei nostri progetti e scegli il pacchetto che meglio rispecchia le tue esigenze... per qualsiasi informazione contattaci!

 

 

... ora una SORPRESA per te!

 

Ti piacerebbe ricevere via email periodicamente e GRATUITAMENTE buoni sconto, coupon, news per la casa, l'ufficio, il negozio e non solo?

Iscriviti tramite il form sottostante e ottieni subito il tuo primo coupon di sconto per gli acquisti di casa!

 

ISCRIVITI GRATIS in pochi secondi inserendo il tuo nome e la tua migliore email!

 

 

 

(le immagini contenute nell'articolo sono state reperite in rete, qualora le stesse andassero a ledere eventuali diritti di proprietà basterà comunicarcelo e provvederemo a rimuoverle oppure a citare come fonte il titolare di tali diritti)